Il primo dei tanti lunghi fine settimana capoeristici

Come programmato, sabato mattina siamo partiti alla volta di Matera, la città dei sassi. Non mi dilungherò in una scarna esposizione dei fatti. Non ho molta voglia di farvi la cronaca di come sia partito con appena 90 minuti di sonno, passati per altro per terra in un sacco a pelo. Tanto meno ho intenzione di raccontare per filo e per segno questi due giorni di navigatori satellitari sensa senso dell’orientamento, di stage, di feste, di scarpinate e di visite turistiche per una città fantastica. A quello ci penseranno le foto che, bene o male, daranno un idea di insieme senza scendere troppo nei particolari.
 
Però una cosa la dico, anche se uso parole non mie, scritte da qualcuno quando era poco più che un bambino. Parole che sono diventate l’inno di un gruppo di capoeira, parole che, grazie alla grandezza di questo gruppo, girano il mondo.
 
Eu sou Oxossì nao precisa criticar
Se é capoeira entra na roda pra jogar
Eu sou Oxossi essa é minha tradiçao
Pra ser Oxossi tem que ter bom coraçao
 
A presto per le foto e i video. E venerdì comincia il nostro stage a Roma, quindi…
 
…to be continued
Questa voce è stata pubblicata in Capoeira. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...